rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Cronaca Centro Storico / Via Roma

Mobbing: assolto Alessandro Casale, comandante della polizia locale di Monza

Il tribunale di Busto Arsizio ha assolto il comandante dei ghisa dall'accusa mossa da un vigile

Nei giorni scorsi il tribunale di Busto Arsizio ha assolto il comandante della polizia locale di Monza Alessandro Casale citato in giudizio da un suo ex agente per mobbing.

Tutto era iniziato nel febbraio 2013 quando Casale era dirigeva i ghisa di Busto Arsizio. Un vigile aveva iniziato una causa civile nei confronti dell'amministrazione comunale chiedendo 280mila euro di risarcimento. Con la sentenza emessa nei giorni scorsi, non ancora passata in giudicato, i giudici hanno stabilito che — dalla documentazione in atti, dall’istruttoria esperita e dalle stesse allegazioni del ricorrente — non è emerso un comportamento di carattere persecutorio posto in essere nei suoi confronti, né offese e aggressioni verbali da parte dei colleghi.

Non solo: il tribunale ha escluso che siano emersi comportamenti, volti ad isolare il vigile e ad offenderlo, come quest'ultimo aveva lamentato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobbing: assolto Alessandro Casale, comandante della polizia locale di Monza

MonzaToday è in caricamento