Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Dalla Brianza alla Campania per salvare una bassotta ipovedente

Protagonista Alessandro Nigro di Concorezzo, presidente dell'associazione "Cuor di pelo"

Alessandro Nigro con Nina

Un viaggio della speranza da Monza a Napoli per recuperare quella bassottina ipovedente che la famiglia, purtroppo, non aveva più la possibilità di seguire. Ma aveva un grande sogno: garantire a quella cagnolina un'altra occasione di vita e di felicità.

Una trasferta particolare quella che ha visto protagonista il concorezzese Alessandro Nigro, presidente dell’associazione “Cuor di pelo”, che il 22 maggio si è recato a Napoli per recuperare Nina, una bassotta di sei anni che da due ha seri problemi di vista. Accompagnato da Rodolfo Colombo, vice presidente di “Cuor di pelo”, ha vissuto un weekend carico di emozioni. La speranza, adesso, è quella di trovare una sistemazione per Nina, una famiglia speciale che riesca a donarle la serenità e le attenzioni necessarie.

“È stato un viaggio a tratti straziante – spiega Alessandro Nigro a MonzaToday -. Non appena abbiamo ricevuto la segnalazione ci siamo catapultati a Napoli. Impossibile far arrivare questa cagnolina in staffetta, su un furgone, in un box”. Nigro ripercorre ancora commosso il viaggio di ritorno, accarezzando continuamente la cagnolina in preda al panico e cercando di tranquillizzarla.

“Per tutto il viaggio era irrequieta – prosegue -. Normale che fosse così: piangeva continuamente alla ricerca disperata dei suoi odori familiari. In treno i passeggeri sono stati molto pazienti, e si sono anche loro emozionati di fronte alla storia di questa piccolina. Normale che fosse irrequieta: dall’oggi al domani era stata allontanata, senza sapere il perché, da quell’ambiente familiare dove lei si muoveva senza problemi. Tra i suoi odori e le sue ombre”.

Nina adessa è tranquilla, e prima di trovare una nuova famiglia, verrà sottoposta a tutti i controlli veterinari del caso. Per conoscere la storia dei bassotti in attesa di adozione consultare la pagina Facebook dell’associazione “Cuor di Pelo – Rescue bassotti”, oppure il sito www.cuordipelo.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dalla Brianza alla Campania per salvare una bassotta ipovedente

MonzaToday è in caricamento