menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La pentola abbandonata che ha fatto scattare l'allarme a Seregno

La pentola abbandonata che ha fatto scattare l'allarme a Seregno

"Fuori da casa mia forse c'è una bomba" ma dentro la pentola c'erano solo cipolle

Falso allarme a Seregno sabato mattina quando in via Torricelli sono intervenuti i carabinieri

Falso allarme bomba in Brianza. O meglio, sarebbe il caso di dire "allarme-pentola". 

A Seregno sabato mattina una donna di 69 anni, spaventata, ha chiesto l'intervento dei carabinieri sospettando che qualcuno avesse depositato fuori da casa sua un ordigno artiginale pronto a esplodere. 

I militari, vista l'allerta massima su tutto il territorio nazionale in termini di sicurezza, non hanno sottovalutato nulla e sono giunti in via Torricelli in pochi istanti. Qui, come riferito dalla donna, hanno trovato fuori dall'abitazione della signora una pentola d'acciaio con coperchio chiusa con alcuni nastri adesivi. E, accanto, una bottiglia mezza vuota di gassosa. 

I carabinieri, pronti a tutto, hanno avviato le verifiche e scoperchiato il contenitore. Dentro, nessun cavo elettrico e nemmeno un ordigno artigianale: solo cipolle. La pentola è stata portata via dai militari dell'Arma che non hanno rinvenuto nei dintorni il proprietario che, forse per scherzo o per una distrazione, si è liberato del contenitore e della pietanza, scatenando la "psicosi".

Non si tratta dell'unico caso di sospetto allarme bomba scattato negli ultimi giorni nei dintorni: solo venerdì sera a Sesto San Giovanni, alla stazione dove fu ucciso il terrorista Anis Amri, gli artificieri hanno fatto brillare un trolley abbandonato e la scorsa settimana il reparto speciale dei carabinieri è intervenuto anche a Carugate, al centro commerciale Carosello, per una borsa abbandonata ai carrelli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento