rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Soccorso alpino

Alpinista monzese bloccata a 1.500 metri in quota durante una tempesta

I soccorsi

Mentre erano impegnati in una scalata, in corda, a 1.500 metri di quota, sono stati sorpresi da un temporale. Soccorsi in azione nella giornata di domenica 5 giugno sullo Zuccone dell'Angelo dove una ragazza di 22 anni di Monza e un 30enne milanese sono stati raggiunti dal personale del soccorso alpino.

L'intervento, terminato in serata, è stato preso in carico dalla Stazione di Valsassina - Valvarrone del Soccorso alpino, XIX Delegazione Lariana. Due giovani alpinisti, una ragazza di 22 anni di Monza e un uomo di 30 di Milano, sono rimasti bloccati in corda doppia lungo la Via Anabasi, sullo Zucco dell’Angelone, a circa 1500 metri di quota. L’elisoccorso di Areu ha tentato un primo avvicinamento ma le condizioni meteorologiche non erano favorevoli e quindi il mezzo è rientrato.

"In zona infatti era in corso un temporale, con tempesta e forti raffiche di vento. Allora sono salite le squadre territoriali, un gruppo dall’alto e un gruppo dal basso; una ventina i tecnici impegnati" hanno spiegato dal Soccorso Alpino.

I due alpinisti, illesi, sono stati raggiunti, messi in sicurezza e accompagnati alla base della parete. I tecnici del soccorso alpino sono stati impegnati nella giornata di domenica anche per prestare soccorso a una persona che aveva avuto un malore nei pressi del rifugio Tavecchia, in Val Biandino, territorio del comune di Introbio. Sul posto l’elisoccorso di Sondrio di Areu - Agenzia regionale emergenza urgenza, che ha portato la persona in ospedale. Le squadre del Cnsas erano pronte a intervenire a supporto delle operazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alpinista monzese bloccata a 1.500 metri in quota durante una tempesta

MonzaToday è in caricamento