Tragedia in Valtellina: quattro alpinisti monzesi muoiono

Erano in cordata quando sono scivolati in un crepaccio sul Monte Disgrazia a quota 2.900 metri, domenica mattina

Il Monte Disgrazia

Quattro persone della provincia di Monza sono deceduti mentre erano impegnati nella scalata del Monte Disgrazia, in Valtellina, lungo la via normale.

Il dramma alle dieci e mezza di domenica mattina. Le salme sono state recuperate a metà pomeriggio. I quattro alpinisti erano a quota 2.900 metri quando uno di loro, scivolando, ha trascinato gli altri tre, che erano in cordata con lui. Il gruppo è precipitato in un crepaccio dopo un volo di alcune decine di metri.

I quattro scomparsi sono Alberto Peruffo, 51 anni di Veduggio, Giuseppe Ravanelli, 46 anni di Monza, Giuseppe Gritti, 46 anni di Mezzago e Mauro Mandelli, 46 anni di Brugherio.

Per tutta la giornata sono stati impegnati gli uomini del soccorso alpino e della guardia di finanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento