menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scivolano per 50 metri sul ghiacciaio: soccorsi in quota due brianzoli

Il Soccorso Alpino nella giornata di mercoledì è intervenuto a Madesimo, sul ghiacciaio Suretta, per recuperare un 70enne di Giussano e un uomo di 68 anni di Cabiate

Sono scivolati per una cinquantina di metri su un ghiacciaio, restando bloccati in quota. Due alpinisti brianzoli, un 70enne di Giussano e un uomo di 68 anni di Cabiate, nel Comasco, sono stati soccorsi nella giornata di mercoledì 12 agosto dal Soccorso Alpino sul ghiacciaio Suretta, sopra Montespluga a 2900 metri di altitudine.

Il Soccorso alpini Cnsas, VII Delegazione Valtellina Valchiavenna, e il Sagf - Soccorso alpino Guardia di finanza sono stati allertati dalla centrale SOREU delle Alpi verso le 13:15. I due uomini sono scivolati per una cinquantina di metri, mentre stavano scendendo sotto la Punta Nera. Uno dei due aveva una sospetta lussazione alla spalla e allora hanno chiesto aiuto.

Sulla vetta è giunto un elicottero decollato da Como che ha caricato la persona infortunata. L’altro alpinista è rimasto ad attendere i soccorsi. L’operazione di soccorso è stata complessa era complessa perché in zona la visibilità era ostacolata a fasi alterne da alcuni banchi di nebbia. Non appena è stato di nuovo possibile, è intervenuto anche l’elicottero della Guardia di finanza: i soccorritori sono stati portati in quota e poi hanno raggiunto a piedi l’alpinista, che aveva qualche escoriazione e alcune ferite. È stato accompagnato fino all’ambulanza e poi in ospedale, per accertamenti. L’intervento si è concluso in serata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

L'Iss elenca uno a uno tutti gli errori della Lombardia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento