"Noi Giochiamo", arriva a Monza il primo parco giochi davvero per tutti

Un’altalena innovativa, ideale anche per persone con disabilità, troverà posto all’interno di un parco cittadino nel quartiere San Carlo

L'altalena installata a Monza

Daniela aveva un desiderio: poter giocare su un'altalena. Il sogno che la ragazza, affetta da disabilità, non ha potuto vedere realizzato perchè scomparsa troppo presto, ora potrà diventare realtà per tutti i bambini disabili.

E proprio a Daniela Roveris sarà intitolato il giardinetto del quartiere San Carlo, a Monza, tra viale Romagna e viale Marche.

Sabato nel rinnovato parco giochi verrà installata anche un’altalena utilizzabile anche da persone con disabilità e l'inaugurazione darà il via a NoiGiochiamo, un progetto nato grazie all’azione di Noi il quartiere, Gruppo Orizzonte e Tu con Noi, con la collaborazione del Centro Diurno Disabili di Via Silva e il sostegno di TikiTaka – Equiliberi di essere.

Il percorso si svilupperà il sabato pomeriggio all’interno del parco giochi di Viale Romagna coinvolgendo educatori e giovani volontari che accompagneranno nel gioco i bambini con disabilità, favorendo la relazione con i coetanei. Gli organizzatori, presentando ufficialmente il progetto, lanciano anche un invito a tutti i giovani del territorio desiderosi di confrontarsi con un’esperienza di grande valore sociale e cercano volontari che vogliano provare a migliorare concretamente la qualità di vita, di gioco e l’interazione sociale dei bambini e delle loro famiglie coinvolgendoli con laboratori, giochi e fiabe all’interno di un luogo di grande divertimento quale il parco giochi di quartiere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I volontari che decideranno di aderire al progetto saranno coinvolti in un momento di formazione e, durante la loro attività saranno sempre affiancati da educatori professionali. La disponibilità è richiesta per il sabato pomeriggio, dalle 15:00 alle 18:00 (su turnazione in accordo con gli altri volontari e educatori) e l’esperienza, oltre ad essere un’ottima occasione di crescita personale, darà la possibilità di ottenere crediti formativi scolastici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento