rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Ancora vittorie

Andrea il coach "americano" dei record che vince anche nella sua Monza

"Una vittoria indimenticabile. Ho rivisto tanti amici e colleghi" ha ricordato Andrea Galbiati

“Vedere il proprio atleta trionfare sul ring è sempre una grande gioia. Ma vivere tutto questo nella mia città ha tutto un altro sapore”. Settimana scorsa era finito sotto i riflettori dei media americani perché il suo Tony Loco Soto aveva trionfato a Greenville, in un match importantissimo di knuckle fighting (la lotta a mani nude). Una grande soddisfazione per il suo allenatore, il brianzolo Andrea Galbiati, che da anni si è trasferito a New York dove è diventato l’allenatore dei campioni.

Nel fine settimane è tornato a Monza, nella sua Brianza, dove all’Arena era al fianco di Alessio Spahiu, pugile italo albanese che si allena in Italia e a New York con Galbiati e con il maestro Alex Gualandris. Spahiu sul ring monzese, all’interno della serata The Art of Fightinf, ha vinto ko al quinto round con l’altro pugile italo albanese Enea Keci. "È stato un combattimento molto bello e intenso - racconta Andrea Galbiati -. Alessio nelle prime due riprese era molto contratto. Era circa un anno che non combatteva. Poi si è sciolto e a quel punto ha dato il meglio di sé: ha vinto il terzo e quarto round. Il quinto lo ha vinto ko. Quattro match e quattro vittorie ko è un gran bel risultato”. Una serata indimenticabile, non solo per l’ennesima vittoria inanellata come allenatore. "È stata una serata speciale - ha concluso Andrea Galbiati -. Ho rivisto tanti amici e colleghi. Un tuffo nel passato, abbracci e strette di mano e tanta curiosità sulla mia decisione di partire e di proseguire la mia carriera, come allenatore, negli Stati Uniti”.

Intanto nella mattinata di venerdì 26 maggio Andrea Galbiati partirà, destinazione Cracovia. Lì in Polonia ad attenderlo ci sarà Lorenzo Spadafora, atleta monzese che disputerà un match sulla sedia a rotelle.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Andrea il coach "americano" dei record che vince anche nella sua Monza

MonzaToday è in caricamento