Cani e gatti tornano a chi li ha maltrattati: lo dice la sentenza della Cassazione

Cinque «papà» adottivi di cani di Biassono, Milano Como e Cuneo condannati per mancata esecuzione dolosa

IMMAGINE DI REPERTORIO

Si sono sempre rifiutati di riconsegnare i cani e i gatti che il padrone aveva maltrattato. Ma ora la corte di Cassazione li ha condannati per mancata esecuzione dolosa. E così cinque «papà» adottivi di cani di Biassono, Milano Como e Cuneo dovranno arrendersi. E saranno costretti a restituire gli animali a chi non li ha mai amati né trattati bene.

La vicenda risale al 2008 quando un 40enne di Limbiate aveva subito il sequestro di 17 cani e 13 gatti che teneva in condizioni spaventose in un appartamento di Milano. Motivo: li maltrattava, non dandogli da mangiare e tenendoli prigionieri in un appartamento con tapparelle abbassate e finestre chiuse. Nel 2011 il Tribunale di Milano aveva condannato l’allevatore a una multa di 5mila euro e aveva sequestrato gli animali, disponendone l’affidamento a cinque privati. I cinque proprietari si sono rifiutati di riconsegnare gli animali, sperando in una condanna favorevole a loro. Invece, è arrivata la doccia fredda: la corte di Cassazione ha accolto l’ennesimo appello del 40enne di Limbiate e ha imposto la restituzione degli animali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con una sentenza che rischia di scontentare gli unici protagonisti che non hanno mai potuto dire la loro: gli animali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento