rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Trento E Trieste

Animali sequestrati al circo Orfei: ipotesi di reato "maltrattamento"

Gli animali sono stati sequestrati presso il circo Nando Orfei, in questi giorni a Milano. La battaglia legale, iniziata proprio a Monza, va avanti dal 2012

Questa volta difficilmente torneranno ai loro legittimi proprietari. La morte di uno di loro, un avvoltoio deceduto per - parola di veterinario - “grave inadeguatezza delle condizioni di detenzione degli animali”, ha convinto il tribunale che qualcosa andava fatto. E alla svelta. 

Alcuni animali sono stati sequestrati sabato mattina presso il circo Nando Orfei, fermo in questo periodo a Milano, in zona piazzale Lodi. Gli esemplari posti sotto sequestro dalle guardie zoofile dell’Enpa e dalla polizia provinciale di Monza e Brianza non sono di proprietà diretta del circense, ma gli sono stati “affittati” da un allevatore impegnato in una lunga battaglia con il tribunale di Monza che va avanti dal 2012. 

Il primo controllo, infatti, era avvenuto tre anni fa fa a Monza, presso il Pantera Rosa di Aldo Martini. Molti degli animali, questi i risultati delle verifiche di Enpa e polizia provinciale di Monza e Brianza, erano tenuti in condizioni contrarie alle norme di legge: avevano gabbie troppo piccole e vivevano in condizioni di sofferenza. Nonostante la scoperta, però, molti degli animali erano rimasti affidati al legittimo proprietario, anche a causa della difficoltà di trovare un nuovo posto dove “riabilitarli”. 

A settembre dello scorso anno si era potuto procedere al trasferimento di un leone e di una tigre, custoditi presso il Circo Martini e detenuti in uno dei carrozzoni del circo, ad un “Centro di detenzione e recupero di animali pericolosi” della Toscana. Altri animali, invece, erano rimasti “a casa” dell’allevatore, anche in attesa della fine del processo, che si svolge proprio a Monza e che vede l’Enpa e la Lav come parti civili. 

La morte dell’avvoltoio, però, ha fatto scattare i nuovi controlli e i nuovi sequestri, con una poiana e due istrici che sono stati sequestrati sabato mattina mentre si trovavano nei tendoni del circo Orfei. Ora, restano da salvare un coccodrillo del Nilo, un caimano e un alligatore, che cercano casa. 

“Nonostante il tempo intercorso dalla data del sequestro al trasferimento degli animali possa sembrare eccessivo”, ha dichiarato Ermanno Giudici, capo nucleo delle guardie zoofile di Enpa Milano, “bisogna precisare che non è mai semplice trovare una collocazione per questi animali in centri autorizzati e disponibili ad accoglierli. Le strutture idonee dotate delle necessarie autorizzazioni in Italia sono pochissime e per questo motivo anche con poca disponibilità rispetto alle effettive necessità e richieste. Enpa Milano ringrazia per questo anche Lav che ha ottenuto il trasferimento dei felini ed ha collaborato perché si riuscisse a predisporre il trasferimento dei due istrici e della poiana presso il cra “Il Pettirosso” di Modena”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Animali sequestrati al circo Orfei: ipotesi di reato "maltrattamento"

MonzaToday è in caricamento