menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il covid fa lo sgambetto alla Monza Power Run: salta (anche) quest'anno la corsa più pazza

L'evento organizzato dall'associazione Lele Forever per raccogliere fondi per il reparto di Ematologia adulti del San Gerardo è stato annullato

Il coronavirus fa saltare anche l’edizione 2021 della Monza Power Run, la corsa più pazza e colorata della Brianza. E per adesso manda in soffitta anche le altre iniziative benefiche organizzate per l'estate dall'associazione Lele Forever. Nulla di fatto per la Monza Power Run e street runners party già fissate al 31 luglio (eventi entrambi all’aperto), per le gare di minigolf e di pesca. Ma quest’anno non ci sarà neppure la Lele Forever in Festa (già programmata per il 2, 3 e 4 luglio) un evento molto atteso visto che quest’anno Lele Brandazzi (il giovane villasantese morto di leucemia al quale è intitolata l'associazione) avrebbe spento la 50esima candelina.

C’è tanta amarezza nelle parole di Roberto Brandazzi, papà di Lele e presidente dell’associazione che, come molte altre onlus, sono state messe in ginocchio dall’emergenza sanitaria. Realtà impegnate nel settore del sociale e della sanità – Lele Forever da decenni sostiene il reparto di Ematologia adulti dell’ospedale San Gerardo di Monza – che vive e raccoglie fondi grazie a banchetti ed eventi.

Per quest’anno non ci si potrà più divertire nella gara dove gli imprevisti e gli ostacoli più bizzarri sono all’ordine del giorno: niente runner abbigliati con costumi bizzarri, niente percorsi di guerra, niente bagni nel fango, niente scalate su piramidi di balle di fieno, niente corse in piscina piena di schiuma e di sapone.

"Decisione dolorosa – spiega -. Perchè per il secondo anno consecutivo, dobbiamo rinunciare a quegli eventi che di solito accompagnano la stagione estiva e che per noi rappresentano  un momento di aggregazione importante per la promozione della nostre attività e per la raccolta dei fondi necessari per mantenere operative le nostre strutture di accoglienza (Casa Lele e Lory, Casa Lele 2) e per sviluppare i piccoli progetti a sostegno del reparto di Ematologia  adulti del San Gerardo di Monza, con il quale ci siamo appena impegnati a sostenere il programma di assistenza domiciliare e a realizzare un nuovo studio medico”.

L’associazione – almeno per il momento – ha dovuto lasciare in stand by anche il progetto per la realizzazione di una casa di covalescenza per i bambini in piazza Brembana. "Cercheremo di reperire con altri mezzi le risorse necessarie al normale svolgimento delle nostre attività - conclude - nella speranza che i nostri soci, i volontari e i sostenitori continuino a sostenerci nelle nostre attività. Sempre con la speranza che nella seconda parte dell’anno si possa tornare a quella normalità che tutti aspettiamo".

Nel frattempo l'associazione ha già preparato alcune idee regalo per la Festa della Mamma realizzate dalle volontarie: confezioni regalo con dolcezze e idee per la casa che si possono prenotare e ritirare dietro a un'offerta minima di 8 euro. Per informazioni e prenotazioni inviare un'email a info@leleforever.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento