menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le volanti della Questura di Monza in via Borgazzi

Le volanti della Questura di Monza in via Borgazzi

Anziano scompare da casa a Milano e vaga per 15 chilometri, soccorso in via Borgazzi

L'appello per la scomparsa dell'uomo - 85 anni - era stato diffuso suoi social nel pomeriggio dal figlio. L'anziano è stato riconosciuto e soccorso grazie a due volontari della protezione civile Monza Soccorso e dagli agenti della Questura

Ore di apprensione, migliaia di condivisioni sui social per riportare a casa il papà "disperso" e infine il lieto fine. Grazie a due volontari della Protezione Civile Monza Soccorso e agli agenti della Questura di Monza. 

Tutto ha inizio nella giornata di domenica 24 gennaio quando un uomo di 85 anni - affetto da Alzheimer - si allontana dalla sua casa a Milano, in zona Corso Buenos Aires. Nella speranza di rintracciare il padre, sui social viene postato un appello con due fotografie da parte del figlio che spiega che l'uomo potrebbe anche essersi diretto a Monza, forse nella zona di uno degli appartamenti in cui aveva precedentemente abitato. E proprio nel capoluogo brianzolo nel pomeriggio di domenica il pensionato è stato notato e soccorso dopo aver presumibilmente percorso una quindicina di chilometri da solo.

A riconoscere l'85enne sono stati due volontari della Protezione Civile Monza Soccorso che - liberi dal servizio - hanno individuato il pensionato mentre vagava da solo in via Borgazzi e lo hanno avvicinato. Sul posto sono intervenute anche le volanti della Questura di Monza che hanno permesso all'uomo di ripararsi dal freddo mentre con un rapido giro di telefonate gli operatori e i volontari tentavano di mettersi in contatto con i figli dell'uomo.

Il pensionato è stato poi soccorso da un'ambulanza che lo ha accompagnato all'ospedale Civile di Sesto San Giovanni dove l'uomo è stato raggiunto dai suoi figli che lo hanno così potuto riabbracciare.

"Trovato grazie a tutti voi" ha commentato il figlio sui social, ringraziando per la catena di solidarietà che si era attivata durante la giornata. "È arrivato fino a monza in via Borgazzi... Mio padre un mito! Ringrazio davvero tutti per la sensibilità e la solidarietà! Sono state solo 4 ore di ansia, ma abbastanza intense. Un abbraccio a tutta la comunità social. Su certi argomenti siamo una vera squadra!" ha concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cinque cose insolite da vedere in Brianza

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento