A Monza il parcheggio adesso si paga con una app

Easy Park sbarca anche a Monza: la app gratuita consente agli automobilisti di pagare la sosta in città negli spazi blu con un semplice click. Confalonieri: "La città diventa più smart"

La rivoluzione dei parcheggi a Monza passa attraverso una app. Come già accade in altre 250 città europee 40 italiane anche a Monza sbarca la tecnologia Easy Park per pagare la sosta negli spazi blu.

Nei vari spazi a pagamento di tutto il capoluogo brianzolo sarà quindi possibile da ottobre pagare la sosta attraverso l’app gratuita di EasyPark, che consentirà di corrispondere solo il prezzo dovuto per il tempo di sosta effettivamente utilizzato e di non dover cercare parcometri e monetine.

La novità è stata presentata venerdì mattina in comune a Monza dall’assessore alla Mobilità Paolo Confalonieri, dall’amministratore unico di Monza Mobilità, Francesco Beretta e da Giovanni Laudicina, country manager di Easypark Italia, la società selezionata dal comune per implementare il servizio.

Pagare con la app costerà il 15% in più rispetto al normale prezzo della sosta ma permetterà agli utenti di pagare solo il tempo effettivamente utilizzato, calcolato al minuto, e di risparmiare mediamente il 25% dei costi saldati con il parcometro.

Il nuovo servizio oltre a prevenire il rischio di furti e guasti ai parcometri garantisce un maggiore margine di indipendenza all'automobilista che non è vincolato dall'orologio ma può prolungare la sua sosta in città semplicemente con un click. Con poche e semplici mosse infatti sarà possibile sul proprio dispositivo (smartphone o tablet) prolungare la sosta ovunque ci si trovi senza doversi recare nuovamente nel luogo dove si ha posteggiato l’auto.

Per iniziare a utilizzare il servizio all’automobilista basterà scaricare gratuitamente l’applicazione (compatibile con tutti i sistemi operativi: iOs, android, windows) e decidere per quanto tempo sostare secondo il piano tariffario predisposto dal comune.

A occuparsi dei controlli saranno gli ausiliari del traffico di Monza Mobilità che, attraverso uno smartphone di cui sono stati recentemente dotati dall’azienda, potranno controllare la targa o la vetrofania posizionata sull’auto per chi deciderà di abbonarsi al servizio.

“Siamo molto soddisfatti – commenta l’assessore Paolo Confalonieri – perché abbiamo selezionato un sistema che rende Monza più smart. In questo modo semplifichiamo la vita ai cittadini, perché per loro sarà più semplice e preciso sostenere il costo della sosta, ma aiutiamo anche la nostra attività di governo della sosta in città, grazie a informazioni più puntuali che il sistema ci permette di raccogliere e gestire. Inoltre ridurremo il denaro custodito nei parcometri, contenendo al minimo il rischio di furti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

Torna su
MonzaToday è in caricamento