Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Arcore / Via Ferruccio Gilera

Uomo si barrica in casa con coltello e minaccia di togliersi la vita: salvato dai carabinieri

Venerdì mattina ad Arcore è intervenuto anche il negoziatore del comando provinciale dell'Arma

Una trattativa di oltre due ore, con un uomo barricato in casa con un coltello in mano che minacciava di togliersi la vita. Una situazione d'emergenza che venerdì mattina i carabinieri della compagnia di Monza hanno evitato potesse avere conseguenze drammatiche, salvando una vita.

I soccorsi

Tutto è iniziato pochi minuti prima delle 12 in via Gilera, ad Arcore, da dove è partita una richiesta di intervento per un uomo, un 50enne, che all'interno della sua camera armato di coltello minacciava di farla finita, puntandosi contro la lama. Sul posto erano già presenti gli agenti della polizia locale inizialmente intervenuti per una lite che poi è degenerata. E a quel punto ad Arcore sono giunti anche i militari dell'Arma di Monza guidati dal capitano Pierpaolo Pinnelli e dal comandante del Nucleo Operativo Radiomobile Alessandro Monti insieme al negoziatore del comando provinciale. 

La trattativa

Insieme al coltello il 50enne aveva anche una siringa che minacciava di utilizzare come arma: i militari hanno raggiunto il balcone dell'appartamento riuscendo a entrare in contatto con l'uomo e instaurando un dialogo nel tentativo di farlo desistere dal gesto.

Una trattativa serrata e intensa che si è protratta per quasi due ore al termine della quale grazie alle parole giuste trovate da chi ha cercato di ascoltarlo e di aiutarlo l'uomo ha lasciato giù l'arma. Ed è stato in quel momento che è scattato l'intervento: i carabinieri hanno fatto ingresso nell'abitazione sfondando la porta e raggiungendo il 50enne che è stato soccorso dal personale sanitario e poi trasferito in ospedale per accertamenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo si barrica in casa con coltello e minaccia di togliersi la vita: salvato dai carabinieri

MonzaToday è in caricamento