Terrorizza i passanti con una pistola, poi fugge e la punta contro un carabiniere: arrestato

L'uomo, un georgiano di 34 anni, è stato arrestato dai carabinieri. Con sé aveva due armi

Le due armi

Una pistola la teneva nei pantaloni, mostrandola a chiunque gli capitasse a tiro. Un'altra, invece, gliel'hanno trovata nascosta sempre nel jeans i carabinieri, che sono riusciti a fermarlo soltanto dopo un lungo inseguimento. 

Un uomo di trentaquattro anni - un cittadino georgiano irregolare e con precedenti per furti e rapina - è stato arrestato venerdì a Sesto San Giovanni con le accuse di detenzione illegale di armi, ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale.  

L'allarme è scattato alle 20, quando i militari hanno ricevuto diverse richieste d'intervento in stazione per la presenza di un uomo che - seduto sulla parte interna della banchina al binario 1 - minacciava i pendolari con una pistola. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto, hanno sorpreso il 34enne mentre camminava - ubriaco e con una bottiglia di birra in mano - verso il mezzanino della metropolitana. Alla vista degli uomini in divisa, il georgiano è fuggito e ha imboccato viale Gramsci e via Monte Grappa, con i militari a dargli la caccia. 

Una volta in trappola, il fuggitivo ha estratto l'arma dai pantaloni e l'ha puntata contro uno dei carabinieri, che però è riuscito a disarmalo e bloccarlo, trovandogli addosso anche una seconda pistola. 

Le due armi - una Smith & Wesson 357 magnum e una Glock 9x21 - erano entrambe scariche e sono risultate rubate nel 2015 a Milano. Il 34enne, che non ha fornito nessuna spiegazione per il suo folle gesto, è stato accompagnato in ospedale dove è stato sedato e poi nel carcere di Monza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento