Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

I ragazzini con le "armi", tra fucili portati al parco e pistole per minacciare i coetanei

Quattro denunciati dai carabinieri in un weekend, tra Cormano e Cusano. I fatti

Tutti giovanissimi. Tutti con le armi. E tutti pronti a mostrarle e, in qualche caso, ad usarle. Quattro ragazzi sono stati denunciati nel weekend dai carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni, guidati dal maggiore Saverio Sica, dopo essere stati trovati in possesso di lame e pistole o fucili da softair. 

Il primo a finire nei guai, nel pomeriggio di sabato, è stato un 18enne brasiliano denunciato per procurato allarme dopo essere stato sorpreso all'interno del parco La Strescia di via Omodei a Cusano Milanino. A dare l'allarme sono stati alcuni residenti di zona, che avevano visto il giovane e i suoi amici girare nell'area verde armi in pugno. I militari lo hanno rintracciato poco lontano mentre se ne tornava a casa con una carabina da softair con mirino di precisione. 

La notte di sabato, invece, è toccato a un 17enne italiano denunciato per lesioni aggravate per aver accoltellato un coetaneo a Cusano Milanino dopo una lite per futili motivi. Il ferito è stato trasportato in ospedale, da dove è stato dimesso con una prognosi di venti giorni, mentre l'aggressore è stato fermato dai militari e indagato. 

Stessa sorte per un 15enne albanese, denunciato per minaccia aggravata. Il giovane, stando a quanto ricostruito dai carabinieri, aveva inviato via social a un coetaneo la foto di una pistola. Raggiunto a casa e perquisito, nel pomeriggio di domenica, il ragazzo è stato trovato in possesso di una scacciacani con caricatore e un manganello in metallo. 

A chiudere la serie, domenica sera, ci ha pensato un 19enne, italiano, anche lui denunciato per minaccia aggravata dopo che sabato sera aveva puntato una pistola contro un coetaneo in strada. Nell'appartamento in cui vive, i militari hanno sequestrato 14 riproduzioni di armi da fuoco, corte e lunghe, ad aria compressa, modello softair, oltre che materiale per confezionare e pesare la droga. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ragazzini con le "armi", tra fucili portati al parco e pistole per minacciare i coetanei

MonzaToday è in caricamento