Condannato per guida in stato di ebrezza, ma al volante: arrestato

Maxi operazione dei carabinieri di Vimercate: in manette un quarantenne già condannato per guida in stato di ebrezza. Altre tre persone denunciate

Arresto al posto di blocco (Repertorio)

Doveva essere a casa sua, a scontare i domiciliari per una vecchia condanna. Invece era proprio dove non poteva essere: alla guida di un’auto. 

Un quarantenne italiano, residente ad Ornago, pregiudicato, è stato arrestato giovedì dai carabinieri di Vimercate. L’uomo, fermato a un posto di blocco, è risultato colpito da un ordine di carcerazione ai domiciliari dovendo scontare quattro mesi di reclusione per guida in stato di ebrezza. 

Arrestato, il quarantenne è stato condotto ai domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria. 

Nella stessa giornata, i militari di Vimercate - impegnati in un maxi servizio di controllo - hanno identificato 123 soggetti e controllato 71 vetture tra i comuni di Agrate, Carugate e Cavenago. 

Nei guai, oltre al quarantenne arrestato, sono finite altre tre persone, tutte denunciate in stato di libertà. 

Un cittadino libico di trentuno anni, in Italia senza fissa dimora, è stato segnalato all’autorità perché trovato senza documenti. L’uomo ha spiegato di essere sbarcato recentemente in Sicilia, ma di non essere mai stato identificato. 

Stessa sorte è toccata a un italiano trentenne, residente a Caponago, che è stato “beccato” alla guida di un motorino nonostante non avesse la patente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Più “seria” la denuncia ai danni di una marocchina quarantacinquenne, di Roncello, che è stata trovata in possesso di 10,7 grammi di cocaina e di 760 euro in contanti. La donna ha spiegato che la droga era per uso personale e che il denaro era frutto del suo lavoro di addetta alle pulizie. Ma le indagini dei carabinieri continuano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento