rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Seregno

Arrestato lo spacciatore che aveva in casa 27mila euro e 60 telefonini

L'operazione degli agenti della polizia locale di Seregno

Quando gli agenti della polizia locale si sono recati a casa dell'uomo hanno trovato oltre 27mila euro in contanti, più di 60 telefoni cellulari e 475 grammi di hashish. Per lui sono scattate le manette e il trasferimento in carcere, mentre per la moglie la denuncia a piede libero per concorso in detenzione ai fini dello spaccio. 

Era da tempo che gli agenti del Reparto mobile della polizia locale di Seregno seguivano un cittadino di origine marocchina di 58 anni, disoccupato e già noto alle forze dell'ordine per spaccio di droga. Nel pomeriggio di ieri, sabato 23 aprile, l'uomo è stato fermato per alcuni controlli. Gli agenti gli hanno trovato alcune dosi di hashish pronte per lo spaccio, oltre 185 euro in contanti che potrebbero essere i proventi delle attività illecite. Inoltre è stata perquisita l'auto dell'uomo dove sono stati trovati circa 150 grammi di hashish in parte già divisa in dosi pronte per essere cedute, ed in parte in un panetto di circa 95 grammi, oltre a circa 16 grammi di cocaina (divisa in 20 dosi) nascosta in un calzino sotto il sedile. Nella macchina gli agenti della polizia locale di Seregno hanno trovato anche due coltelli serramanico, un coltello multiuso e un nunchaku, un'arma utilizzata da chi pratica arti marziali.

L'uomo è stato arrestato e trasferito al comando della polizia locale di Seregno ed  è stato informato il pubblico ministero di turno presso la Procura di Monza. Nel frattempo gli agenti seregnesi, insieme ai carabinieri della stazione di Casatenovo, si sono recati a casa dell'uomo che vive con la moglie e due figli a Monticello Brianza, in provincia di Lecco. Durante la perquisizione sono stati trovati 475 grammi di hashish, oltre 27mila euro in contanti e più di 60 telefoni cellulari, probabilmente impiegati per gestire il fruttuoso traffico di stupefacenti. Tutta la droga, i contanti, i telefoni, le armi e l'auto sono stati sottoposti a sequestro penale probatorio. 

"Quello ottenuto oggi è un risultato estremamente importante - commenta Maurizio Zorzetto, comandante della polizia locale di Seregno - del quale sono orgoglioso e per il quale voglio esprimere, interpretando anche il sentimento dell'amministrazione comunale, plauso e compiacimento ad ognuno degli uomini e donne al mio comando. Confido che queste attività, seppur impegnative e complesse, possano continuare a consegnarci risultati tanto apprezzabili finché non potremo affermare di avere raggiunto i più alti livelli qualitativi della vita sociale nella nostra città. Mi sento di dire che il nostro sforzo ed impegno continuerà ad esserci in maniera sempre più convinta e professionale, cercando di conquistare ogni giorno un po' più di terreno da sottrarre a coloro che rovinano, con comportamenti deviati e criminosi, la nostra bellissima città."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato lo spacciatore che aveva in casa 27mila euro e 60 telefonini

MonzaToday è in caricamento