rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Cesano Maderno

Perseguita la ex con messaggi, telefonate e appostamenti: arrestato

Domenica l'ennesimo episodio: la sera arriva sotto casa della donna e continua a citofonarle

Non accettava la fine della loro relazione e ha continuato a perseguitare la sua ex con telefonate, messaggi minatori e appostamenti. Fino a quando domenica 2 gennaio, dopo l'ennesimo episodio, è stato arrestato dai carabinieri.

La fine di una storia d'amore non accettata però dal compagno. Lei già nel 2019, dopo quattro anni di relazione, aveva deciso di chiudere. Lui, invece, ha continuato a cercarla con messaggi, con telefonate anche attraverso numeri intestati a terze persone, con appostamenti per strada, fuori di casa e fuori dal lavoro. 

La donna, 40 anni, si è rivolta ai carabinieri: è così scattata la denuncia. Attraverso la procedura del "codice rosso" -  che prevede un immediato avvio delle indagini per i fatti consumati all'interno di contesti relazionali e familiari - i militari dell'Arma, coordinati dal pubblico ministero del Tribunale di Monza, hanno raccolto gli elementi di riscontro a quanto denunciato dalla donna.

L'ultimo episodio il 2 gennaio quando alle 23 l'uomo si è piazzato sotto la casa della ex e ha iniziato a citofonarle. Aveva parcheggiato la sua moto lontano dell'ingresso del condominio per non destare sospetti. La donna ha subito telefonato alla centrale operativa dei carabinieri di Desio. Immediato l'arrivo di una pattuglia della Tenenza di Cesano Maderno. 

L'uomo alla vista dei carabinieri ha cercato di allontanarsi frettolosamente, ma è stato fermato. Al termine degli accertamenti è stato arrestato con l’accusa di atti persecutori. L'uomo è stato poi trasferito nel carcere di Monza come disposto dal sostituto procuratore di turno della Procura della Repubblica di Monza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita la ex con messaggi, telefonate e appostamenti: arrestato

MonzaToday è in caricamento