Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Vimercate

Sparatoria al Tribunale di Milano, tre morti: killer preso a Vimercate

A sparare è stato Claudio Giardiello, 57enne di Brugherio imputato in un processo per bancarotta. I carabinieri lo hanno arrestato a Vimercate

La sua fuga è finita a Vimercate, a pochi metri dalle Torri Bianche. Dopo aver seminato il panico nel Tribunale di Milano, uccidendo tre persone e ferendone un'altra in maniera grave, è stato fermato poco dopo aver imboccato la tangenziale. 

I carabinieri di Monza e Milano, dopo quasi un’ora di ricerche, sono riusciti ad arrestare Claudio Giardiello, il 57enne di Brugherio che giovedì mattina poco dopo le undici ha aperto il fuoco nel Tribunale di Milano. Sotto i colpi del killer, imputato in un processo per bancarotta fraudolenta, sono morte tre persone: il giudice fallimentare Fernando Ciampi, l'avvocato Lorenzo Alberto Claris Appiani, il legale del killer che aveva appena rimesso il suo incarico scatenando la follia omicida dell'uomo; e  Girorgio Erba, ex socio dell'assassino e imputato nel suo stesso processo.

VIDEO | Spari nel Tribunale: il killer in azione

sparatoria video

Gravemente ferite un'altra persona. Si tratta di Davide Limoncelli, che insieme a suo nipote Giorgio Erba era imputato nel processo in corso nell'aula della seconda sezione penale. Secondo il racconto di un testimone uno dei feriti è stato colpito all'inguine, mentre la giovane vittima era stata colpita con un colpo di pistola all'altezza del cuore. Inutile, per lui, un intervento d'urgenza al Policlinico di Milano. 

Dopo la sparatoria nel palazzo di giustizia, l’uomo era fuggito a bordo di una moto ed aveva imboccato la tangenziale. All’altezza di Vimercate è stato arrestato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria al Tribunale di Milano, tre morti: killer preso a Vimercate

MonzaToday è in caricamento