Sfruttavano giovani prostitute: smantellata banda di albanesi

Diciannove arresti

Sfruttavano giovani ragazze e le costringevano alla strada.

Dalle prime ore dell'alba è in corso una vasta operazione condotta dai carabinieri del Comando Provinciale di Milano, che vede impegnati i militari del capoluogo lombardo, insieme a quelli brianzoli e riminesi, nello smantellamento di una banda di criminali d’origine albanese dedita allo sfruttamento di giovani donne dell’Europa dell’Est.

Guarda il video di un'intercattazione tra una giovane donna e il protettore. 

In totale sono 19 i cittadini albanesi finiti in manette con l'esecuzione di una misura cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Milano, su richiesta della locale Procura della Repubblica che ha visto anche la collaborazione dei collaterali organi di polizia albanese. Gli arrestati sono accusati a vario titolo di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Si tratta dell'ennesimo capillare intervento svolto dal Nucleo Investigativo Carabinieri di Milano per porre freno al fenomeno della prostituzione e dello sfruttamento di giovani ragazze. Dal 2013 ad oggi sono moltepici le organizzazioni smantellate e, negli ultimi quattro anni, sono stati cento gli sfruttatori finiti in manette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento