Indagini su attentato a un imprenditore: sei arresti per droga e armi

I sei sono italiani con numerosi precedenti. I carabinieri hanno anche sequestrato contanti e armi

Sei arresti

Sei persone sono state arrestate per detenzione e porto di armi clandestine e traffico di droga. Tutto in seguito all'indagine scaturita dal ferimento di Giovanni Biffi, a Cambiago, del settembre 2012. L'uomo, imprenditore, era stato avvicinato da due persone a bordo di uno scooter che gli avevano scaricato addosso svariati colpi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sei, tutti italiani e con precedenti, controllavano un poderoso traffico di droga (marijuana e cocaina) in varie città della Brianza e della provincia di Milano. I carabinieri hanno anche sequestrato, oltre agli stupefacenti, decine di migliaia di euro in contanti e due armi, una pistola e una mitraglietta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento