Caponago, sequestrato un kilo di coca a due napoletani

Sembravano non avere legami con la Brianza, ma un telecomando e una bolletta della luce hanno portato le indagini nella direzione giusta. Due appartamenti, e in uno droga per 100 mila euro

La cocaina sequestrata: valore 100mila euro

CAPONAGO - Un chilo di cocaina purissima, ancora da tagliare. Valore di mercato: circa 100mila euro. E una banda molto organizzata che opera in Brianza.  Non si aspettavano certo di trovarsi di fronte due spacciatori  i militari di pattuglia sabato sera nella zona residenziale di Caponago. Ma poco prima di mezzanotte, due persone a bordo di una Mercedes Classe A attirano la loro attenzione. Quando uno dei due scende per salire a bordo di un'altra classe A, i carabinieri decidono di fare un controllo. Segni di nervosismo, qualcosa non va. La prima vettura non aveva pagato il bollo, ma forse c'è dell'altro: e infatti nel bagagliaio della seconda erano nascosti oltre 30mila euro in contanti.

Gli uomini dell'Arma capiscono che c'è qualcosa di grosso, così dopo aver chiamato rinforzi la coppia viene condotta in caserma. Qui le auto vengono ispezionate: ricerca fruttuosa, perché sotto il sedile di una viene trovato un capiente vano doppio fondo azionabile tramite telecomando.

LA PERQUISIZIONE - Ma i conti non tornano.  Quel marchingegno serve sicuramente a qualcosa, e ci sono residui di polvere bianca: potrebbe essere cocaina. Scattano le indagini, anche se i due fermati sono entrambi residenti nella provincia di Napoli, e non sembrano avere legami con il territorio brianzolo. Grazie al telecomando di un cancello elettrico viene invece  individuata una prima abitazione in via Donizetti a Caponago. Un secondo covo viene trovato grazie a una bolletta della luce a Bovisio Masciago.

Bingo: sotto il letto del primo appartamento, c'è un doppio fondo con un panetto da un chilo di cocaina. Nei guai sono finiti L.M. 38 enne di Giugliano in provincia di Napoli, e C.R., 21 enne nato nel capoluogo campano, entrambi pregiudicati. Soldi, auto e droga sono stati posti sotto sequestro, ma indagini e perquisizioni sono ancora in corso: si cercano complici che hanno fornito supporto logistico ai due.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento