Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Il market dell'eroina nel parco non va in lockdown, due arresti in poche ore alle Groane

I carabinieri della compagnia di Desio hanno fermato due pusher: sequestrati 55 grammi di eroina e cocaina

Lo spaccio non va in lockdown e contro lo smercio di droga al Parco delle Groane anche durante l'emergenza sanitaria l'attività di controllo dei carabinieri non si è mai fermata. E due spacciatori sono finiti in manette nelle ultime ore. 

I carabinieri della Tenenza di Cesano Madernohanno fermato due pusher italiani: un 43enne di Limbiate, pregiudicato, è stato sorpreso mentre usciva dall'area boschiva a ridosso della ex fermata dei treni “Ceriano Laghetto -  Groane”, tristemente conosciuta come supermarket delle sostanze stupefacenti. Addosso aveva oltre quaranta grammi di eroina e sei grammi di cocaina. E ora si trova agli arresti domiciliari.

Durante la nottata di domenica invece i carabinieri hanno arrestato un 24enne di Seveso. Il giovane, dopo essersi recato all’interno del parco, è stato fermato e trovato in possesso di quattordici grammi di eroina, destinati allo spaccio. Anche per lui sono scattate le manette. 

FOTO - La droga sequestrata 

eroina sequestro droga carabinieri-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il market dell'eroina nel parco non va in lockdown, due arresti in poche ore alle Groane

MonzaToday è in caricamento