Oltre novanta furti e rapine tra Pavia, Milano e Monza e Brianza: arrestate 23 persone

L'operazione "Vampiri" condotta dai carabinieri di Stradella (Pavia) ha permesso di individuare tre bande dedite alla commissione di colpi e alla detenzione e al porto abusivo di armi

Novantaquattro colpi, tra rapine e furti in abitazione e in esercizi commerciali commessi in poco più di un anno tra il febbraio 2017 e giugno 2018 tra Pavia, Monza e Brianza, Piacenza, Brescia e Cuneo.

Ora i carabinieri hanno arrestato 23 persone, individuando tre diverse bande dedite ai furti, alla detenzione e al porto abusivo di armi e specializzate nella ricettazione della merce rubata.

L'operazione "Vampiri", condotta dai militari della compagnia di Stradella (Pavia), in collaborazione con i loro colleghi di Piacenza, Milano, Brescia, Padova e Alessandria, ha portato all'esecuzione di 23 ordinanze di custodia cautelare per i reati di associazione per delinquere, rapina, furto, ricettazione, detenzione e porto abusivo di armi.

L'indagine è stata coordinata dal sostituto procuratore Valentina De Stefano di Pavia sotto la guida del procuratore capo Giorgio Reposo ed è iniziata a febbraio 2017 a seguito di numerosi furti e rapine in abitazioni, esercizi commerciali e ditte commessi soprattutto nella zona dell'Oltrepò Pavese.

Nell'ambito delle indagini sono stati individuati tre diversi gruppi criminali (di cui uno formato da soggetti di nazionalità albanese, uno da soggetti di nazionalità rumena e moldava e uno da individui di nazionalità moldava e kosovara) collegati tra loro per agire in maniera coordinata per la commissione dei colpi avvalendosi anche della collaborazione di altri soggetti esterni. 

Un punto di rifeirimento comune per le tre bande era un soggetto italiano, residente a Casteggio e socio di un compro oro e di un'agenzia immobiliare: l'uomo non solo ricettava buona parte della refurtiva ma segnalava ai ladri anche gli obiettivi da colpire, soprattutto abitazioni private su cui otteneva informazioni grazie alle sue attività commerciali.

Nell'ambito dell'indagine sono state denunciate anche undici persone: quattro italiani e sette rumeni per il reato di ricettazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento