Cronaca Lissone

Lissone, razzia nel cantiere edile sventata all’ultimo minuto: arrestati

I romeni avevano già divelto e strappato 45 placche elettriche. Sono stati arrestati dal nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri di Desio a un passo dalla fuga

LISSONE – Razzia sventata per un soffio in un cantiere edile di Lissone. I due furfanti arrestati nella notte dal nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri di Desio ce l’avevano quasi fatta, ma a a un passo dalla fuga, sono stati acciuffati. Trentacinque  anni uno, 32 l’altro, i romeni si erano intrufolati nel cantiere edile dove muratori ed elettricisti stanno tirando in piedi un condominio. Complice il buio della notte, i ladri hanno potuto «lavorare» con comodo. Solo per un caso i carabinieri li hanno colti sul fatto, appena in tempo: i ladri avevano già divelto 45 placche elettriche, dopo aver tagliato già i fili. Il materiale era pronto per essere caricato e portato via. Ma i carabinieri li hanno scoperti e arrestati per furto aggravato in concorso.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lissone, razzia nel cantiere edile sventata all’ultimo minuto: arrestati

MonzaToday è in caricamento