‘Nndrangheta e armi, tre arresti nella cosca radicata a Giussano e a Seregno

Da terra operosa a laboratorio della ‘ndrangheta. L’ombra della malavita calabrese torna ad allungarsi sulla Brianza. La Direzione distrettuale antimafia di Milano ha fatto scattare le manette ai polsi di un trentenne, di un quarantenne e di una settantenne originaria di Catanzaro.

I tre, tutti residenti a Seregno, sono indagati per associazione di tipo mafioso, detenzione di armi da guerra e clandestine, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e calunnia.

L'indagine è partita da un misterioso sequestro di armi, messo a segno dai carabinieri nel marzo scorso. Nell'appartamento dell'anziana furono scoperti due fucili: un «Ak 47», una mitraglietta «Skorpion» dotata di silenziatore e due pistole semiautomatiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE INDAGINI E L'ARSENALE DI ARMI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento