Monza, 135 arresti nel 2017 da parte della polizia di Stato: i numeri della sicurezza in città

Quasi diecimila persone controllate e oltre cinquecento denunce. Tutti i dati

Novemilaottocentosessantotto persone controllate, cinquecentocinquantatre denunce, centotrentacinque arresti e diciotto controlli in esercizi pubblici. Questi i numeri dell'attività della polizia di Stato a Monza nel corso del 2017. 

Il commissariato di viale Romagna nel corso dell'anno ha effettuato 70 servizi di controllo, presidiando le aree sensibili della città, tutelando la sicurezza dei cittadini ed effettuando interventi di controllo straordinario. I dati sono stati diffusi dalla Questura di Milano, durante il tradizionale appuntamento con la conferenza di fine anno. Complessivamente rispetto allo scorso anno, per i reati commessi a Milano e sul territorio di Monza e Brianza, si registra un andamento negativo, con una diminuzione di episodi delittuosi. Dai numeri resi noti risultano in calo i furti, sia quelli in appartamento che gli scippi, le rapine (con la sola eccezione dell'aumento degli episodi in strada) e i maltrattamenti in famiglia.

Il personale del commissariato di Monza nel corso dell'anno è stato impegnato, insieme ai reparti della Questura di Milano, in attività di presidio e controllo in occasione di grandi manifestazioni. Lo scorso 25 marzo, in occasione della visita del Santo Padre a Milano e della messa nel Parco di Monza, complessivamente sono stati impiegati 2200 poliziotti, il 28 maggio scorso, in occasione del Giro d'Italia numero 100, sono state 250 le unità in servizio e per il Gran Premio di Monza, domenica 3 settembre, sono stati in servizio 830 uomini.

Tra i risultati importanti raggiunti nel corso dell'anno dalla polizia di Stato di Monza ci sono stati i 27 arresti relativi all'operazione Velarium che ha sgominato una organizzazione dedita allo spaccio di droga tra Monza e la Brianza grazie alle indagini partite in seguito a un tentato omicidio fuori da un bar monzese. Grazie alle indagini dei poliziotti monzesi è riuscito a trovare una soluzione anche il giallo del maxi furto alla Villa Reale di Monza che ha fatto scattare le manette per tre persone, tra cui una dipendente della struttura. 

Per quanto concerne i reati contro le fasce deboli, nel corso dell'anno il commissariato di Monza ha dato esecuzione a una ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un ragazzo albanese ritenuto responsabile di violenze fisiche e psicologiche nei confronti della ex fidanzatina, all'epoca dei fatti minorenne. In un'occasione il giovane era arrivato a segregare in cantina la ragazza per giorni e a violentarla. 

In manette, con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di alcune studentesse in stage nel suo centro estetico, è finito anche un 54enne brianzolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

  • Incidente a Monza, scontro tra auto e ambulanza diretta al San Gerardo

Torna su
MonzaToday è in caricamento