Due arresti per una rapina e un violento pestaggio in stazione: in manette finisce anche la vittima

La Squadra Investigativa del commissariato ha arrestato due dei quattro uomini che lo scorso dicembre hanno aggredito e pestato un 28enne. Nel weekend poi la stessa vittima si è resa responsabile di un furto, aggredendo la polizia

Le fasi dell'aggressione nel video ripreso dalle telecamere

Botte, pugni e calci sulla schiena e bottigliate in testa. Un violento pestaggio avvenuto al culmine di un furto in stazione a Monza da parte di quattro persone ai danni di un 28enne nigeriano.

Gli arresti

Ora due dei quattro aggressori sono stati identificati e gli agenti della Squadra Investigativa del commissariato di Monza hanno arrestato, dando esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare in carcere, due cittadini marocchini che dovranno rispondere di lesioni aggravate e rapina aggravata. In carcere sono finiti E.I.Y., ventisette anni, residente a Lentate sul Seveso e Z.Y., trentunenne rintracciato a Olgiate Molgora.

Il furto e il pestaggio

Nella serata dello scorso sei dicembre un cittadino di 28 anni, richiedente protezione internazionale, ospite a Vedano al Lambro, è stato derubato del suo telefono cellulare all'interno della stazione di Monza da un uomo. Poco dopo, accortosi del furto, il 28enne è tornato indietro e ha tentato di farsi restituire il telefono. E' stato a quel punto che le tre persone che erano in compagnia dell'uomo si sono schierati al suo fianco, dandogli manforte e aggredendo fisicamente la vittima. Il malcapitato è stato inseguito fin nel piazzale della stazione ferroviaria, raggiunto e brutalmente pestato con calci, pugni e bottigliate in testa. 

Il ragazzo a causa delle ferite e di un trauma cranico è finito in ospedale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Guarda il video

Anche la vittima in manette 

All'indomani degli arresti dei due rapinatori per il furto e la brutale aggressione, in manette è finita anche la vittima che lo scorso dicembre era stata picchiata in stazione. Il 28enne infatti nella serata di sabato ha prima aggredito in strada con una testata un cittadino senegalese e poi lo ha rapinato, rubandogli un pacchetto di sigarette, del tabacco e un caricatore portatile. Il rapinatore, grazie alla descrizione fornita dalla vittima, è stato rintracciato poco dopo dai poliziotti in viale Lombardia. Alla vista degli agenti il ragazzo non ha reagito bene e ha aggredito i poliziotti. Per questo motivo il ragazzo è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento