rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Ricattano un prete dopo un incontro sessuale: cinque arresti in Brianza

L'annuncio su un sito di incontri e le minacce con le continue richieste di soldi. Poi la denuncia e gli arresti

Hanno pubblicato un annuncio a sfondo sessuale su un sito specializzato per incontri tra omosessuali e una volta "gettato l'amo" hanno aspettato che qualcuno abboccasse. E così è stato. A rispondere è stato un prete di un piccolo paese della Val Brembana.

Una volta concordato il luogo e la data dell'incontro si è presentato all'appuntamento dove è stata consumata una prestazione sessuale. Accortosi della presenza di altre persone però il prete si è allontanato in fretta. Non è bastato a evitare le minacce e l'incubo è iniziato. Poco dopo infatti qualcuno ha cominciato a chiedere del denaro al prelato per non raccontare quanto accaduto, facendogli anche credere che il ragazzo incontrato durante l'appuntamento fosse minorenne. 

Spaventato, il prete ha iniziato ad acconsentire alle sempre più pressanti richieste di denaro degli aguzzini che minacciavano anche di rivelare tutto alla trasmissione televisiva "Le Iene". L'uomo prima ha pagato 150 euro, poi ha firmato un assegno da mille euro e infine di soldi ne ha sborsati tanti, sei mila euro in totale. E' stato a quel punto che ha chiesto aiuto ai carabinieri, rivelando tutto. 

Gli arresti in Brianza

I carabinieri della compagnia di Zogno, nella Bergamasca, hanno arrestato cinque persone: un uomo, una ragazza e tre giovani tutti originari della Brianza. Uno dei ragazzi, un giovane di Missaglia, è stato fermato a Rimini mentre era in Riviera per una vacanza. In manette anche un uomo di 57 anni di Casatenovo, una ragazza di Seregno (ai domiciliari) e due giovani brianzoli residenti a Bernareggio e Ronco Briantino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricattano un prete dopo un incontro sessuale: cinque arresti in Brianza

MonzaToday è in caricamento