Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Terremoto giudiziario su "Infrastrutture Lombarde Spa", in manette i vertici

Antonio Giulio Rognoni, ex direttore generale della società e PierPaolo Perez, capo dell'ufficio gare e appalti, sono finiti in manette con l'accusa di truffa alla Regione, turbativa d'asta, falso e associazione a delinquere

Le accuse sono di turbativa d’asta, falso, ipotesi di truffa alla Regione e associazione a delinquere.

Un terremoto giudiziario si è abbattuto sulla società “Infrastrutture Lombarde Spa” con l’arresto, su ordine del gip Ghinetti, dell’ex direttore generale della società Antonio Giulio Rognoni e di PierPaolo Perez, capo dell’ufficio gare e appalti.

La società appaltava i lavori per conto di Regione Lombardia e aveva in gestione non solo Expo ma in Brianza controllava i lavori per la realizzazione di Pedemontana, dell’Ospedale San Gerardo e della Villa Reale

L’arresto è stato eseguito dal Nucleo della Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Milano nela mattinata di giovedì e le indagini erano scaturite dalla segnalazione di un imprenditore che si era ritenuto danneggiato da un appalto.

I due esponenti di spicco della società dal 2008 ad oggi avrebbero affidato in maniera illecita appalti e lavori dal valore di diversi milioni di euro oltre a consulenze legali.

Nell’ambito della stessa indagine sono finiti agli arresti domiciliari quattro avvocati, un dirigente della società regionale e un ingegnere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto giudiziario su "Infrastrutture Lombarde Spa", in manette i vertici

MonzaToday è in caricamento