Spaccio, tre arresti a Monza: in manette un pusher di San Rocco

Il blitz della Polizia d Stato nel pomeriggio di mercoledì: tre gli arresti. A finire in manette un egiziano residente a San Rocco e due pregiudicati, un italiano e un egiziano, provenienti da Pavia

Il materiale sequestrato

Giochi finiti per uno spacciatore egiziano 43enne residente a San Rocco.

Un'operazione della squadra investigativa del commissariato di polizia di Monza ha portato all'arresto del pusher e di altri due soggetti provenienti da Pavia.

Il blitz è avvenuto mercoledì pomeriggio intorno alle 16 tra le vie San Rocco e Marconi. La zona era stata segnalata agli agenti come un'area attiva per quanto riguarda lo spaccio in città ma il servizio di controllo, attuato sulla scia del pugno duro contro lo smercio di stupefacenti adottato dal commissariato di viale Romagna in zone critiche come i giardini della Villa Reale o ancora la stazione, ha portato all'arresto di un pezzo grosso della droga.

A lui gli agenti sono arrivati in seguito a un appostamento in borghese attuato tra il suo appartamento e un bar del quartiere dove l'egiziano ha incontrato due soggetti, un italiano di 64 anni e un egiziano di 23, per trattare dell'acquisto della droga che ha consegnato loro nella sua abitazione, poco distante.

La polizia ha atteso che lo scambio di sostanza stupefacente avvenisse e poi si è data all'inseguimento dell'auto con a bordo i due uomini, una Alfa Romeo bianca targata Pavia. Si tratta di due pregiudicati residenti nel pavese: l'italiano 64enne vanta 25 anni di reclusione alle spalle per reati vari e l'egiziano invece era in Italia con permesso di soggiorno scaduto.

I due avevano con sè 100 grammi di hashish in un unico panetto e 25g di cocaina pura ancora in sassi. 

Dopo aver fermato gli acquirenti gli agenti del commissariato si sono diretti dal pusher egiziano. Quando per lui sono scattate le manette il 43enne stava per effettuare un'altra vendita all'interno del bar a un altro cliente. 

Al momento dell'arresto gli agenti gli hanno trovato addosso 9 dosi di cocaina nascosta all'interno di un contenitore per rullini fotografici che provava a camuffare nelle mutande e di 1700 euro in contanti, guadagno di mezz'ora di attività. 

Guarda le foto dell'operazione. 

La perquisizione nell'abitazione dello spacciatore ha portato alla scoperta di altre 8 dosi di cocaina già pronte da smerciare, del materiale per il confezionamento e di un bilancino di precisione. Nella casa dell'uomo gli agenti hanno rintracciato anche 3 panetti di hashish da 250 g e due sacchettini con 15 g di cocaina pura. 

L'uomo, con permesso di soggiorno scaduto e numerosi precedenti alle spalle, risulta essere una delle figure centrali di un giro di spaccio che si espande oltre i confini della città come conferma la presenza dei due acquirenti provenienti da Pavia e dell'elevato quantitativo comprato.

Gli arresti sono stati convalidati e i tre sono stati sottoposti a misure restrittive in attesa di giudizio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Concorso di Natale Esselunga: in palio 104mila spumanti e 156mila buoni spesa

Torna su
MonzaToday è in caricamento