menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sotto effetto di droga picchia la moglie e cerca di aggredire i carabinieri: due arresti

I militari dell'Aliquota Radiomobile della compagnia di Monza hanno fatto scattare le manette per un 30enne italiano e un 49enne dello Sri Lanka

A pochi giorni dal 25 novembre, giornata in cui si sensibilizza l'attenzione contro la violenza di genere, i carabinieri della compagnia di Monza hanno effettuato due delicati interventi che hanno condotto all'arresto di due uomini responsabili di maltrattamenti e atti persecutori.

L'ultimo arresto, avvenuto soltanto martedì sera, riguarda un 49enne originario dello Sri Lanka residente a Monza. Sotto effetto di droga e fuori di sè, l'uomo è stato sorpreso dai carabinieri mentre nella sua abitazione picchiava la moglie convivente provocandole delle ferite. Quando i militari sono intervenuti nell'appartamento per arrestarlo il 49enne ha tentato di colpire anche loro. La vittima ha raccontato che le botte e i maltrattamenti proseguivano da tempo, soffocati nel silenzio. 

Un episodio analogo è avvenuto solo poco tempo prima quando sempre a Monza i militari dell'Aliquota Radiomobile hanno arrestato per atti persecutori e maltrattamenti un 30enne italiano. Il ragazzo si è presentato a casa della ex fidanzata e, dopo aver minacciato la ragazza, si è scagliato contro i carabinieri tentando di colpirli con calci e pugni. Per il 30enne sono scattate le manette e anche in questo caso la ragazza ha raccontato di essere stata costretta a cambiare le proprie abitudini per le continue persecuzioni dell'ex compagno che proseguivano da almeno un anno e di aver subito diversi maltrattamenti. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento