Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Libertà / Via Santuario delle Grazie Vecchie

Arrestato per tentato omicidio l'aggressore delle "Grazie Vecchie"

L'episodio violento si era consumato venerdì mattina a Monza davanti alla porta del Parco di Monza vicino al convento: un marocchino ha aggredito un connazionale con un coltello

Ha un nome e un volto il marocchino che dopo una lite furibonda con un connazionale davanti alla Porta del Parco di Monza delle "Grazie Vecchie" venerdì mattina lo ha aggredito ferendolo gravemente.

Dopo l'accaduto all'arrivo dei soccorsi a sirene spiegate e dei carabinieri l'uomo era fuggito mentre la vittima era stata ricoverata d'urgenza.

I carabinieri di Monza si sono messi sulle sue tracce e sabato sera sono riusciti a fermarlo.

Lo hanno notato in via Lecco mentre si nascondeva al passaggio della pattuglia.

I carabinieri lo hanno inseguito e fermato: il marocchino nel frattempo si era disfatto di un involucro di cellophane contenente diversi grammi di cocaina.

E' stato così confermato il movente legato alla droga che il capitano Enrico Vecchio aveva ipotizzato all'inizio dell'indagine.

Il fermo per l'uomo arrestato per tentato omicidio è stato convalidato martedì mattina. Si tratta di un uomo di 26 anni, con precedenti per spaccio e senza fissa dimora. 

La lite tra i due sarebbe sorta proprio per questioni legate al controllo della piazza degli stupefacenti nel Parco e dalle parole si è presto passati al coltello, in pieno giorno e in mezzo alla strada. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato per tentato omicidio l'aggressore delle "Grazie Vecchie"

MonzaToday è in caricamento