Cronaca

Una casa “stupefacente”: due coinquilini nei guai per spaccio

Un cittadino nordafricano, trovato in possesso di cocaina e soldi, è stato arrestato. Il suo coinquilino, un italiano cinquantaduenne, è stato denunciato per lo stesso reato

Due denunciati per spaccio (Foto repertorio)

Uno era in strada, nei pressi dei locali del centro, impegnato a spacciare. L’altro, invece, si è consegnato - involontariamente - ai carabinieri che stavano perquisendo casa sua. 

Domenica sera, i carabinieri di Bellusco hanno arrestato un quarantatreenne marocchino, domiciliato a Bellusco, e denunciato un cinquantaduenne italiano per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. 

I militari, impegnati in un servizio di prevenzione dello spaccio, hanno notato che il cittadino nordafricano si aggirava sospetto nei pressi dei locali più frequentati del centro. A seguito di una perquisizione personale, l’uomo è stato trovato in possesso di un involucro con la cocaina e di novanta euro, provento di spaccio. 

Nella sua casa di Bellusco, i militari hanno poi trovato cinque involucri contenenti cocaina e materiale per il confezionamento dello stupefacente. 

Proprio durante la perquisizione, il cinquantaduenne italiano - proprietario dell’appartamento e nullafacente - è tornato a casa. I militari hanno così deciso di perquisire anche lui e hanno scoperto che nascondeva due involucri di cellophane contenenti altra cocaina. 

Il cittadino marocchino è stato arrestato e sarà processato per direttissima. L’italiano è stato denunciato a piede libero. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una casa “stupefacente”: due coinquilini nei guai per spaccio

MonzaToday è in caricamento