Cronaca

Picchiava la moglie e la cacciava di casa per intrattenersi con altre donne: arrestato

È successo nei giorni scorsi a Cologno Monzese. L'uomo, un cittadino albanese di 32 anni, è stato arrestato dai carabinieri di Sesto con l'accusa di maltrattamenti in famiglia

Nel 2013 aveva lasciato in Albania tutta la sua vita per seguire in Italia l'uomo che diceva di amarla. Ma non è stata una storia rose e fiori, anzi: sono stati anni di maltrattamenti e violenze. Ma tutto è terminato nei giorni scorsi, quando i carabinieri hanno arrestato il marito violento: un cittadino albanese di 32 anni residente a Cologno Monzese.

La triste vicenda è emersa nei giorni scorsi dopo l'ennesimo atto di violenza consumatosi tra le mura di casa. La giovane, una ragazza di 24 anni, dopo essere stata picchiata dal marito ha chiesto l'intervento del 118. Davanti ai sanitari però non ha proferito parola riguardo le violenze subite. Lo ha fatto nel pomeriggio di lunedì 25 luglio quando è andata dai carabineri con in braccio la figlia di due anni.

Davanti ai militari ha raccontato tutto quello che aveva subito in due anni. Dagli insulti del marito, a quelle dei suoceri che le rimproveravano di non lavorare e di essere un peso per la famiglia. Parole pesanti, come le situazioni che la 27enne era costretta a subire: obbligata a uscire di casa per far entrare le amanti.

Dopo la denuncia la giovane è stata trasferita in una struttura protetta e i carabinieri della compagnia di Sesto San Giovanni hanno iniziato le indagini. Accertamenti che sono terminati nei giorni scorsi con l'arresto dell'uomo, disposto dal Tribunale di Monza. Il 32enne è accusato di maltrattamenti in famiglia. Per lui si sono spalancate le porte del carcere di Monza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiava la moglie e la cacciava di casa per intrattenersi con altre donne: arrestato

MonzaToday è in caricamento