Va in posta con un documento falso e un "coltello-bancomat": arrestato

Il personale dell'ufficio, insospettito, ha chiamato la polizia. In manette un 19enne ucraino

Si è presentato in posta con un documento di identità falso e un coltello con una lama di sette centimetri, camuffato come se fosse un bancomat, e ha chiesto di attivare una carta di credito prepagata presso l'ufficio di corso Milano. 

Nella giornata di mercoledì a Monza la polizia di Stato è intervenuta presso la filiale di Poste Italiane e ha arrestato il ragazzo, un 19enne ucraino domiciliato nel capoluogo brianzolo.

Quando il giovane ha presentato al personale dell'ufficio un documento di identità con una sua fotografia, gli addetti si sono subito insospettiti e hanno allertato il commissariato. I poliziotti hanno accertato che il documento fosse falso e hanno perquisito il ragazzo. Addosso al 19enne è stato trovato un coltello con una lama di sette centimetri. Il coltellino, una volta chiuso, a un primo sguardo appariva una normalissima tessera bancomat.

Il 19enne è così finito in manette.

coltello bancomat-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

Torna su
MonzaToday è in caricamento