Clonavano carte di credito in tutta Italia: fermati a Desio

Si tratta di due uomini di nazionalità romena ritenuti i vertici dell'organizzazione criminale che operava in tutta Italia: si pensa abbiano colpito anche a Monza e in Brianza

Truffa al bancomat

Clonavano carte di credito e le utilizzavano in tutta Italia per pagare il rifornimento di mezzi ed effettuare prelievi ai bancomat.

I vertici della presunta organizzazione criminale intercettata dalla Polizia postale di Perugia sono stati fermati a Desio.

Si tratta di due individui, entrambi stranieri, che sarebbero a capo di una banda specializzata nel catturare i dati di carte di credito da bancomat e pos degli impianti di carburante.

Da quanto è emerso dall'indagine grazie ai dati intercettati la banda clonava le carte e si appropriava del denaro.

L'attività investigativa è partita dopo alcuni colpi a diversi bancomat attraverso la tecnica dello skimmer, messi a segno nel perugino ma si pensa che l'area di azione della banda criminale comprenda anche altre zone tra cui Monza, Latina, Milano, Torino e Cuneo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insieme ai due vertici della banda è stato fermato un connazionale accusato di aver posizionato gli apparecchi: quest'uomo risulta inoltre colpito da un provvedimento di cattura internazionale emesso dalla Romania per tentato omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Parcheggia l'auto e va al cinema, due ore dopo la trova "sventrata" e senza volante

  • Gita da Monza, una giornata a bordo del Treno del Foliage per vivere la magia dell'autunno

  • Coronavirus, boom di casi a Monza e Brianza (+180): nuovi ricoveri al San Gerardo

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • La "gardella hash", la nuova potentissima droga sequestrata a Monza

  • "Stop a spostamenti e attività dalle 23 alle 5 in Lombardia": la proposta al governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento