menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga e le armi rinvenute nell'abitazione

La droga e le armi rinvenute nell'abitazione

Si lascia scappare due cani che azzannano 72enne: in casa nasconde droga e armi

In manette a Seveso è finito un 40enne. Sul parabrezza dell'auto tre fori di proiettili

Si è lasciato scappare i suoi due grossi cani, due "corso", che hanno aggredito un 72enne a passeggio con il suo amico a quattro zampe, facendolo finire in ospedale con una ferita al volto e quattro giorni di prognosi. Sono iniziati così i "guai" di un commerciante 40enne di Seveso.

L'uomo, ufficialmente residente a Mariano Comense, ha ricevuto a casa la visita dei carabinieri nella sua bitazione di Seveso. Appena giunti nella proprietà i militari si sono insospettiti notando un'auto parcheggiata nel cortile con tre fori provocati da arma da fuoco sul parabrezza. E le sorprese poi non sono terminate.

Una volta perquisita l'abitazione con l'ausilio dei cani anti-droga del Nucleo Cinoflili di Casatenovo, sono stati rinvenuti 520 grammi di marijuana nascosti in un sacco di plastica e una pistola, una calibro 7,65 con 16 carticce che è risultata rubata nell'ottobre 2013, durante un furto in un'abitazione di Trezzano sul Naviglio. Per l'uomo sono scattate le manette con l'accusa di detenzione illegale di armi e munizioni, ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Ora il 40enne si trova in carcere a Monza ma le indagini proseguono e l'uomo dovrà rispondere anche di lesioni colpose causate al pensionato a causa dell'omessa vigilanza dei suoi cani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento