Droga dello stupro, la fabbricava in casa e la rivendeva

Arrestato 22enne intercettato dalla polizia: durante la fuga ha anche provato a investire gli agenti

Una pattuglia

Ha cercato di investire gli agenti della polizia ma non l'ha fatta franca.

Si tratta di un 22enne che fabbricava in casa propria "la droga dello stupro" per poi rivenderla in tutta la Brianza e soprattutto a Desio.

Una pattuglia l'ha intercettato mentre era in auto ma il giovane ha provato in tutti i modi a dileguarsi.

Le forze dell'ordine sono riuscite a bloccarlo, fermarlo e arrestarlo: in auto aveva tre litri di stupefacente liquido. Durante la successiva perquisizione domiciliare gli agenti hanno trovato a casa del giovane sostanze da taglio e una padella per il confezionamento delle dosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo stupefacente sequestrato sarebbe stato immesso sul mercato della droga a un valore di 18mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento