rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

"Dammi i soldi o ti picchio" e l'incubo tra i banchi di scuola andava avanti da mesi

Un 18enne di Brugherio è finito in manette per aver sottratto attraverso minacce oltre seicento euro a un coetaneo

All’ennesimo appuntamento fissato per estorcere soldi a un coetaneo non ha trovato la sua vittima con gli occhi bassi, timorosa, e con una busta di denaro in mano ma i carabinieri.

Il ragazzo, di appena 18 anni, residente a Brugherio, è stato arrestato per estorsione in flagranza di reato.

Le vessanti richieste, sempre maggiori, erano iniziate tra i banchi di scuola e duravano ormai da mesi: in tutto questo tempo attraverso minacce verbali, sms intimidatori e promesse di aggressione il giovane aguzzino aveva sottratto alla vittima oltre seicento euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Dammi i soldi o ti picchio" e l'incubo tra i banchi di scuola andava avanti da mesi

MonzaToday è in caricamento