Spaccio di droga, arrestata un'intera famiglia a Seregno: sei persone in manette

L'operazione, avviata nel 2016, ha portato all'arresto di sei persone. Quattordici gli indagati

Immagine di repertorio

Un'intera famiglia dedita allo spaccio di droga. I Carabinieri della Compagnia di Seregno hanno dato esecuzione a un provvedimento cautelare personale - emesso dal GIP del Tribunale di Monza su richiesta della Procura della Repubblica di Monza - nei confronti di sei persone responsabili, a vario titolo, di traffico e detenzione di sostanze stupefacenti (Qui i dettagli).

L’indagine, avviata nel mese di aprile 2016, è partita in seguito agli accertamenti relativi a un atto intimidatorio commesso ad Albiate: i carabinieri hanno scoperto e documentato un ingente commercio di stupefacenti e arrestato in flagranza di reato sei persone, sequestrando considerevoli quantitativi di droga, indagando complessivamente quattordici persone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Insegue la ex in auto e la sperona, dal bagagliaio spunta una bottiglia di acido

  • Incidenti stradali

    Incidente sulla Milano-Meda, perde il controllo dell'auto e si ribalta: morto 86enne

  • Cronaca

    Sfonda il cranio della "rivale" con il tacco della scarpa, trans arrestata per tentato omicidio

  • Economia

    Raccolta in crescita e sostegno al territorio, positivo il bilancio 2018 della BCC di Carate Brianza

I più letti della settimana

  • Si spara con la pistola d'ordinanza in auto: soccorso, poliziotto muore al San Gerardo

  • Meda, colpo grosso alla concessionaria durante la pausa pranzo: rubate due super-car

  • Incidente sulla Valassina: si schianta in auto, scende a vedere e viene travolto e ucciso

  • Incidente in Valassina, travolto dopo tamponamento: morto a 22 anni Chetra Sponsiello

  • Spaccio di droga, arrestata un'intera famiglia a Seregno: sei persone in manette

  • Parcheggia nel posto dei disabili e al centro commerciale spunta Brumotti: "Tanto ce ne sono pochi"

Torna su
MonzaToday è in caricamento