Cronaca

Entrano in un cantiere per rubare cavi: sorpresi in flagrante

A tradire due pregiudicati nullafacenti è stato l'allarme perimetrale del cantiere che ha allertato il proprietario che non ha esitato a contattare i carabinieri

Hanno studiato il colpo lasciando però al caso qualche dettaglio e non si sono accorti che all'interno del cantiere era stato installato un allarme perimetrale.

Quando due ladri italiani di 57 e 51 anni, entrambi pregiudicati nullafacenti residenti a Cesano Maderno, hanno fatto irruzione mercoledì mattina in un'area edile di via Garibaldi 5 a Paderno Dugnano è suonato l'allarme non appena hanno scavalcato la recinzione.

Di fronte all'allerta di intrusione però non si sono lasciati intimorire e hanno provato a portar via rapidamente del materiale. Intanto però la segnalazione della presenza di malintenzionati nell'area era già arrivata grazie al dispositivo di intrusione al proprietario del cantiere che si è premurato di avvertire il 112.

Sul posto sono arrivati immediatamente i carabinieri di Paderno Dugnano che sono riusciti a bloccare i due malviventi proprio mentre stavano mettendo le mani su alcuni cavi elettrici nuovi.

Il tempestivo intervento dei militari della compagnia di Desio è stato possibile anche grazie ai rinforzi delle pattuglie per il servizio Expo che consentono una maggiore presenza sul territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entrano in un cantiere per rubare cavi: sorpresi in flagrante

MonzaToday è in caricamento