Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Giovanissima ladra arrestata mentre si aggira per Usmate

Era in compagnia di altre due giovani rom a Usmate Velate in una zona residenziale: i carabinieri le hanno sorprese mentre sceglievano quale appartamento colpire

Una giovanissima ladra di etnia rom è stata sorpresa a Usmate Velate la sera di mercoledì.

La minore si trovava in via Foscolo insieme ad altre due rom di cui solo una maggiorenne. Le tre sono state sorprese mentre si aggiravano sospette intorno ad alcuni palazzi dove, con tutta probabilità, stavano scegliendo quale appartamento colpire.

I carabinieri della stazione di Arcore sono intervenuti e durante le complesse verifiche per risalire all’identità delle tre è risultato che la giovane fosse una ladra di professione con alle spalle diverse condanne, alcune delle quali inflitte alla sua persona tramite un alias differente.

A settembre 2013 era stata condannata a una pena di 2 mesi e 27 giorni per furto aggravato in abitazione commesso a Gorgonzola nel 2009, quando aveva solo 13 anni. L’elenco delle condanne che doveva scontare la piccola criminale continua con i reati relativi al falso nome che la ragazza ha fornito.

Nel maggio 2013 era riuscita a rubare da una abitazione di Villasanta tre anelli e un paio di orecchini: mentre si allontanava a piedi ha incrociato la proprietaria della casa che ha aggredito mordendole la mano.

Per questo reato in quanto minore, era stata affidata alla Comunità Lidia di Cremona dalla quale però si era allontanata. L’arrestata è stata ora condotta in un Istituto Penitenziario per Minori.

Di fronte a persone di etnia rom i carabinieri si trovano in grande difficoltà a compiere il riconoscimento in quanto queste forniscono spesso generalità di persone minori al fine di evitare condanne nel caso in cui vengano sorprese a commettere reati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanissima ladra arrestata mentre si aggira per Usmate

MonzaToday è in caricamento