Ladro prende a picconate un muro e butta giù dal letto tutto il quartiere: arrestato

"C'è un matto che prende a martellate un muro in piena notte". I militari della Tenenza di Cesano Maderno hanno capito che si trattava di un ladro

Ha tentato di «smurare» una cassaforte in un appartamento nel quale aveva fatto visita mentre i padroni di casa erano in vacanza. Ma il rumore dei colpi di piccone ha buttato giù dal letto i vicini di casa. Che hanno chiamato i carabinieri grazie ai quali è stato arrestato per rapina impropria, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

L’arresto è avvenuto lunedì notte a Cesano Maderno. Il ladruncolo, 25 anni, albanese, uno straccio di curriculum criminale alle spalle per reati contro il patrimonio, era a caccia di prede facili. Case vuote, tapparelle abbassate, cortili deserti per l’esodo estivo. Giunto in via Como, ha forzato la finestra di un appartamento, facendo anche parecchio baccano. Tanto – pensava –non c’è in giro un’anima. Ma quando ha iniziato a prendere a picconate un muro, per impadronirsi di una cassaforte, ha proprio esagerato. E così è riuscito a svegliare di soprassalto i pochi vicini rimasti ancora a casa.

Uno di loro ha telefonato in caserma: «C’è un matto che prende a martellate un muro in piena notte». I militari della Tenenza di Cesano Maderno hanno capito che si trattava di un ladro. E sono volati sul posto. Hanno trovato l’albanese che rovistava nei cassetti di un comò. E’ bastata la vista delle divise, per suscitare un’idea di fuga. Senza pensarci due volte, il ladro si è lanciato dal balcone dell’abitazione, facendo un volo di tre metri. I carabinieri, altrettanto veloci, anzi di più, lo hanno acciuffato.

Per tutta risposta lo straniero ha preso i militari a calci e pugni. Prima i carabinieri lo hanno «calmato». Poi lo hanno perquisito: in tasca aveva gioielli in oro, collane, orecchini, spille, bracciali, orologi: un migliaio di euro di bottino. Con sé aveva anche i ferri del mestiere: un grosso cacciavite, un piede di porco, una torcia e un paio di guanti. Ora si trova nel carcere di Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento