rotate-mobile
Cronaca

Caccia al ladro goloso: tenta la fuga con 129 barrette di cioccolato

Non era la prima volta: l'uomo si era già fatto conoscere dalle forze dell'ordine per aver rubato scatolette di tonno e carne in scatola

L’oggetto del desiderio era ghiotto: una barretta di fondente Lindt, il famoso cioccolato svizzero. Ma il ladro lo era ancor di più. Così il golosone non ha resistito alla tentazione. E alla fine è crollato, sopraffatto dall’acquolina in bocca.

Si è avvicinato, e ha preso d’assalto lo scaffale, impossessandosi dell’intera scorta: 129 barrette per un valore di 230 euro. L’uomo, 49 anni, si è infilato cioccolato in tutte le tasche che aveva. Poi si è diretto all’uscita senza acquisti, deciso a svignarsela. Ma la voragine lasciate nello scaffale era troppo vistosa per passare inosservata.

Così lo straniero si è ritrovato i commessi e gli addetti alla sicurezza addosso. Quando è stato circondato, non ha nemmeno tentato di negare: le barrette di cioccolato che spuntavano da tutte le tasche parlavano per lui. E’ stato arrestato per furto aggravato. Non è la prima volta che il ladro romeno prende d’assalto centri commerciali: al Carrefour di Senago aveva razziato 24 scatole di tonno, all’Esselunga di Varedo una partita di carne e all’Iperdì di Paderno sette scatolette di carne in scatola.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caccia al ladro goloso: tenta la fuga con 129 barrette di cioccolato

MonzaToday è in caricamento