Traffico di droga tra la Brianza e Lecco, catturato un pericoloso latitante

H.O. era evaso l'anno scorso dal carcere di Porto Azzurro (Livorno)

La Guardia di Finanza di Lecco ha catturato un pericoloso latitante, cittadino albanese, evaso dal carcere di Porto Azzurro (Livorno) nel 2015, già scappato nel 2009.

L'uomo era detenuto in Toscana per reati legati al traffico di sostanze stupefacenti e detenzione di armi da fuoco. Nel 2008 era già finito in manette perchè ritenuto il "gestore" di una raffineria di cocaina ed eroina scoperta in un appartamento di Pisa. Il criminale, poi, era stato identificato dalle Fiamme Gialle lecchesi quale vertice di un'organizzazione criminale dedita al traffico di droga in Brianza e nel Lecchese.

Il blitz della Finanza nella serata di giovedì, quando - coordinati dalla Procura di Monza - i finanzieri hanno sorpreso il pericoloso trafficante a bordo di un SUV di grossa cilindrata per le vie del centro di Verona in compagnia di due donne, anche loro albanesi.

Il latitante ha tentato di sfuggire alla cattura esibendo documenti d'identità falsi ed intestati ad un ungherese, per - poi - essere tratto in arresto e accompagnato nel carcere della città veneta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

Torna su
MonzaToday è in caricamento