Fa di tutto per farsi arrestare e devasta un bar: in manette un uomo

I fatti a Lissone

Voleva essere arrestato. E alla fine – ma solo al secondo tentativo – ce l’ha fatta. Protagonista dell'episodio lunedì pomeriggio è stato un ucraino di 32 anni, disoccupato e irregolare sul territorio nazionale. In cerca di una cella dove avere almeno un tetto, lo straniero è entrato in un bar di Lissone, e si è messo a rompere tutto: sedie, tavoli, bicchieri. I carabinieri di Desio, chiamati dal titolare, hanno portato in casermail 32enne.

Dopo le formalità di rito, i militari lo hanno rilasciato. Forse deluso, lo straniero si è poi messo a prendere a calci anche il cancello della caserma, danneggiando la serratura. In questo modo i carabinieri non hanno avuto scelta: e gli hanno concesso il sospirato arresto per danneggiamento aggravato. Ora si trova in cella a Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento