Atti persecutori e maltrattamenti in famiglia, la polizia interviene a Monza e Vimercate

A un 33enne a Vimercate gli agenti del commissariato di Monza hanno notificato un divieto di avvicinamento mentre per un 23enne monzese è scattato l'arresto

Atti persecutori, stalking e maltrattamenti in famiglia. Negli ultimi giorni i poliziotti del commissariato di Monza sono stati impegnati a notificare a un uomo, domiciliato a Vimercate, un divieto di avvicinamento e ad arrestare un 22enne responsabile di maltrattamenti ai danni dei familiari.

Nel primo caso, gli agenti hanno notificato a C.P, 33 anni, italiano, la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dai parenti vittime di atti persecutori, residenti in provincia. Oltre al divieto di avvicinamento, l'uomo, che da oltre un anno, dal giugno 2017, si sarebbe reso responsabile del reato di stalking, non potrà in alcun modo domunicare con i familiari.

Nella giornata successiva invece gli agenti sono intervenuti a Monza dove è stata data esecuzione a una misura di custodia cautelare in carcere nei confronti M.S.A, 23 anni, responsabile di continui e ininterrotti maltrattamenti nei confronti dei familiari.

Il giovane, italiano, è stato accompagnato in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

Torna su
MonzaToday è in caricamento