Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Stazione / Via Marsala

Brugherio, marocchino in manette per minacce

L'uomo, un pregiudicato, è uno dei protagonisti della lite degenerata dell'anno scorso dove è spuntata un'ascia

E' finito di nuovo in manette e ancora ai domiciliari un 30enne marocchino residente in un condominio di via Marsala a Brugherio: l'uomo ha minacciato, armato di coltello, un connazionale di Pioltello e sua moglie, per far loro ritirare la querela sporta nei suoi confronti.

I fatti risalgono a settimana scorsa e le ragioni che hanno portato i due al litigio e alla segnalazione alle forze dell'ordine non sono ancora emerse.

I carabinieri di Brugherio dopo la denuncia da parte della vittima dell'aggressione, che sarebbe anche riuscita a documentare le minacce ricevute attraverso le riprese di un telefonino, lo hanno arrestato di nuovo.

L'uomo dovrà ora scontare una pena di otto mesi: il 30enne aveva già subito una condanna l'anno scorso quando era scoppiata una furibonda lite nel condominio dove abita durante la quale un uomo era rimasto ferito a colpi di ascia. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brugherio, marocchino in manette per minacce

MonzaToday è in caricamento